Seleziona una pagina
C

elebriamo le DONNE ogni giorno.
Che siano madri, mogli, donne di casa, donne al lavoro, bambine o persone che DONNA vogliono diventarlo e per esserlo affrontano un percorso difficile di accettazione interiore ed esteriore, le DONNE sono esseri speciali perché su di loro grava il peso morale e materiale di una società migliore.
Tocca a loro essere sempre ineccepibili amministratrici a qualunque livello e sono capaci di portare equilibrio in ogni ambiente, della vita privata così come di quella pubblica.
Combattiamo sempre la violenza contro le donne ed insegnamo alle nostre figlie a non sentirsi un minus e a non farsi calpestare da chi, non rispettando loro, non porta amore nei confronti dell’umanità.
Azioni concrete per l’affermazione di grandi principi di civiltà partono dal basso, dalle famiglie, dalle scuole, dai luoghi che si frequentano sin da bambini. È qui che bisogna agire e bisogna farlo in fretta.
A tutte le DONNE del mondo va il mio pensiero oggi, a mia madre, a mia figlia, ad un’amica che rimane con me anche se non c’è più e a tutte coloro che hanno sofferto in silenzio i soprusi per mano di chi prometteva loro amore ed invece ha dispensato cattiveria su una via senza ritorno.

#8marzo
#festadelladonna
#stopallaviolenza
#regionaliBasilicata2019
#elezioniregionali2019
#alessandradangella
#comunitademocratiche

News recenti

STIGLIANO, 28 FEBBRAIO 2019

l rischio idrogeologico costituisce uno dei problemi più gravosi per il nostro territorio. I paesaggi "lunari" dal cuore di argilla che sono segno distintivo della Basilicata, belli al punto da...

Matera 26 Febbraio 2019

atera Capitale della Cultura 2019 tocca temi importanti, discute di momenti decisivi della vita politica del nostro Paese e celebra un incontro-dibattito sulla legge 180/1978 ad oltre 40 anni...

Il Nostro territorio, la Nostra forza

ella mia terra il cielo è più bello che altrove, il sole scalda più che in altri luoghi, le onde del mare emettono il suono più dolce che abbia mai sentito. Sono felice e - passatemi la vanità...