Seleziona una pagina
M

i vengono in mente diverse cose.
L’arancia staccia, per esempio! Un’eccellenza per la cui tutela e valorizzazione è stato creato un consorzio. Questo frutto fuori dal comune attende da anni di ricevere la denominazione di origine protetta, massimo riconoscimento a livello europeo.
Mi vengono in mente anche i calanchi, che sono un po’ la costante di questa terra lucana dal cuore d’argilla, ma la cui composizione in questo piccolo pezzetto di mondo, rende Montalbano un luogo unico nel suo genere, tanto da meritare l’inserimento nella Riserva dei Calanchi.
Montalbano come molti paesi della nostra regione vive il dramma dello spopolamento e dell’abbandono del suo centro storico, il cui patrimonio architettonico ha un valore inestimabile.
Fu proprio in questo borgo antico che durante il regime fu confinata Camilla Ravera, una delle fondatrici del Partito Comunista Italiano.
Sarebbe bello se a Montalbano si ricominciasse a vivere e a ripopolare il centro storico, per guardare al futuro attraverso il recupero dei tempi che furono.

#regionaliBasilicata2019
#elezioniregionali2019
#comunitademocratiche
#alessandradangella

News recenti

STIGLIANO, 28 FEBBRAIO 2019

l rischio idrogeologico costituisce uno dei problemi più gravosi per il nostro territorio. I paesaggi "lunari" dal cuore di argilla che sono segno distintivo della Basilicata, belli al punto da...

Matera 26 Febbraio 2019

atera Capitale della Cultura 2019 tocca temi importanti, discute di momenti decisivi della vita politica del nostro Paese e celebra un incontro-dibattito sulla legge 180/1978 ad oltre 40 anni...

Il Nostro territorio, la Nostra forza

ella mia terra il cielo è più bello che altrove, il sole scalda più che in altri luoghi, le onde del mare emettono il suono più dolce che abbia mai sentito. Sono felice e - passatemi la vanità...